RITRATTI, CON PANE E POMODORO

Fotografie sbiadite, pensieri ricorrenti, ritornelli di canzoni, sapori lontani e altri indizi autobiografici sono gli ingredienti per svelare le fragilità e le potenzialità di una comunità e del territorio in cui vivono. Spettacolo teatrale frutto di un laboratorio di teatro progettato e realizzato a Quarto Cagnino, nell’ambito degli interventi psicosociali promossi dal Tavolo Alzhimer del Comune di Milano. “Ritratti con pane e pomodoro” è uno studio teatrale e un percorso di fototerapia attraverso i quali le persone hanno imparato a fidarsi degli altri, condividendo momenti della propria esistenza. Spettacolo con la presenza in scena di persone affette da Alzheimer, caregiver e abitanti del quartiere.

Vanni Furlani, Francesco Arrigoni, Letizia Mazzoleni e Isabella Bertini, studenti della scuola di Cinema SAE Institute Milano, hanno realizzato un cortometraggio dal titolo: “Ritratti in pellicola”.

Regia – Alessandro Manzella
Drammaturgia – Alvise Campostrini                     
Tecnico Audio&Luci – Karun Grasso
Scenografa- Sonia Azzi
Arpa e chitarra - Tiziana Guzzeloni
Debutto il 19 aprile 2018 presso lo SpazioTeatro89 
Replicato il 23 novembre 2018 per la rassegna “Percorsi di cura attraverso l’arte itinerante” promossa dal Tavolo Alzheimer del Comune di Milano, presso Sala Culturale “Claudio Acerbi” a Milano
Replicato il 1 giugno 2019 per il festival “5 miglia da Milano”  presso la serra “Perego” a Milano
TIPOLOGIA DI SPETTACOLO

Spettacolo di parola e danza con video proiezioni

DURATA

6O minuti

ATTORI E AUTORI

persone affette da patologia di Alzheimer, caregiver, cittadini,  e volontari

Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi