MI HANNO INSEGNATO AD AMARE

 UN TEMPO LONTANO, quando avevo sei anni, in un libro sulle foreste primordiali, intitolato “ STORIE VISSUTE DELLA NATURA”, vidi un magnifico disegno. Rappresentava un serpente boa nellʼatto di inghiottire un animale. Cʼera scritto “I boa ingoiano la loro preda tutta intera, senza masticarla”. Meditai a lungo sulle avventure della jungla. E a mia volta riuscii a tracciare il mio primo disegno. Mostrai il mio capolavoro alle persone grandi, domandando: “ Ti spaventa questo disegno?” Ma risposero tutti: “Perché mai uno dovrebbe spaventarsi per il disegno di un cappello?” Allora disegnai lʼinterno del boa. Quando incontravo qualcuno che mi sembrava di mente aperta, tentavo lʼesperimento del mio disegno. Cercavo di capire se era veramente una persona comprensiva. A chiunque mi rispondesse “ Eʼ UN CAPPELLO” mi abbassavo al suo livello, gli parlavo di bridge, di golf, di politica, di cravatte.Brano tratto da “Il piccolo principe” di Antoine De Saint-Exupery

Aprire le porte del laboratorio significa accettare un punto di vista, quello di un ipotetico spettatore, di un visitatore, di colui che viene da altro luogo, da altro vissuto. Tramite il lavoro teatrale ed espressivo corporeo rinnoviamo il nostro sguardo, il nostro tatto, il nostro ascoltare. Abbiamo cercato di ri-scoprire come i nostri organi di senso possono divenire creativi, dando forma a nuove rappresentazioni delle relazioni, dei sentimenti, dei vissuti di cui difficilmente si parla. In questa giornata il laboratorio di intervento non farmacologico “Teatro Fragile. Maneggiare con cura” condividerà il processo di lavoro con quanti saranno desiderosi di incontrarci. I partecipanti al laboratorio sono persone affette da patologia di Alzheimer e demenze similari accompagnati dai loro caregiver e/o familiari. In questa occasione hanno partecipato anche una quindicina di adolescenti accompagnati dai loro educatori.

Conduzione – Serena Maierna e Valter Barontini
Coordinamento – Alvise Campostrini e Alessandro Manzella
Debutto 20 dicembre 2016 presso la palestra di via Appennini 94 a Milano
TIPOLOGIA DI SPETTACOLO

Laboratorio aperto

DURATA

9O minuti

ATTORI

Persone affette da patologia di Alzheimer e adolescenti

Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi