ATLANTE DEL LAVORO

Storie di uomini e donne che si sono inventati una professione, di persone che si sono rimboccate le maniche e di un popolo che non ha smesso di sognare, malgrado fosse appena uscito dalle terribili distruzioni materiali ed immateriali che la seconda guerra mondiale aveva provocato.

L’atlante è una performance teatrale frutto di un laboratorio di ricerca teatrale fatta con adulti ed anziani.

L’atlante è una mappa, un itinerario per immaginare, trovare, inventare, sognare un lavoro.

L’atlante è una scarica elettrica, una ricarica, una spinta motivazionale per le nuove generazioni, in un momento storico particolarmente difficile.

L’atlante è il futuro: non immobile ed anchilosato su se stesso, ma dinamico e propositivo che guarda con fiducia al domani.

La performance teatrale, già realizzata in più occasioni, si adatta ogni volta al pubblico e allo spazio. È un  progetto nato in un laboratorio di teatro sociale e di comunità della città di Milano che ha coinvolto attivamente dal 2014 ad oggi circa 50 persone over 75.

Regia – Alessandro Manzella
Drammaturgia – Alvise Campostrini
Tecnico Audio&Luci – Karun Grasso
Debutto presso la biblioteca Gallaretese 30 marzo 2015
Replica presso la Sala Vito Gallina di Milano 31 marzo 2015
Replica per il teatro della Contraddizione a Milano il 28 aprile 2016
Replica presso CAM di Lampugnano il 22 maggio 2016
Replica per il teatro della Contraddizione il 28 maggio 2016
Replica presso l’auditorium Enzo Baldoni il 1° ottobre 2017
TIPOLOGIA DI SPETTACOLO

Prosa, danza e musica

DURATA

6O minuti

ATTORI E AUTORI

Adulti e anziani del laboratorio occupazionale del Gallaratese

Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi