5 MIGLIA DA MILANO

Il Progetto 5 Miglia da Milano è uno dei progetti vincitori del Bando alle periferie 2018 e prende il via dalla collaborazione tra Le Compagnie Malviste, l’associazione di architetti ASISA, Impresa Cultura e Servizi Degradi e il Comitato di Quartiere di Figino, e coinvolge tre quartieri milanesi: Quinto Romano, Quarto Cagnino e Figino.
Il progetto ha dato vita al Primo Festival di Arti Sceniche a Quinto Romano, il 1° giugno 2019
5 miglia da Milano è la distanza tra la periferia e il centro misurati in passi romani e sono proprio i passi i protagonisti del progetto. Passi che accorciano le distanze, passi che motivano a farne uno avanti, passi di danza che creano movimento, follia. Il progetto “5 MIGLIA DA MILANO ” è un progetto di rigenerazione del paesaggio fisico e sociale di Quinto Romano teso a restituire identità e attrattiva ad un territorio periferico vissuto come marginale accessorio della città. Con questo progetto è stato avviato un percorso di coinvolgimento dei cittadini finalizzato a strutturare nel quartiere di Quinto Romano un festival di Arti Sceniche, a cadenza annuale, che veda nel territorio il suo palcoscenico diffuso. Diversi sono stati i laboratori attivati: teatro sociale, costruzione partecipata, organizzazione di un Festival e costituzione di un comitato di Quartiere. L’idea di partenza del  progetto era quella di valorizzare  il quartiere partendo da alcuni luoghi ritenuti qualitativamente interessanti del territorio stesso, e trasformandoli attraverso installazioni semi-permanenti in scenografie da utilizzare per il festival di Arti sceniche.

VISITA QUI IL SITO DEL FESTIVAL

Il 1 giugno 2019 nel quartiere di Quinto Romano è andato in scena il primo Festival di arti sceniche che ha visto la partecipazione degli stessi abitanti in qualità di attori, scenografi e organizzatori. Durante il festival un palcoscenico itinerante ha attraversato il territorio valorizzando la memoria storica e il vissuto dei cittadini di Quinto. Piazze, strade, parchi, cortili pubblici e privati, giardini sono diventati il palcoscenico delle diverse performance di azioni collettive. Il territorio del quartiere, riappropriato, attraverso interventi puntuali di micro trasformazione, ha acquisito una nuova identità per i suoi abitanti Il progetto si è rivelato non solo fonte di capitale sociale e relazionale ma anche  di produzione di capitale economico, favorendo la valorizzazione del territorio, entrando in rete con altri per creare sinergie e occasioni di lavoro, facendo impresa sociale e creando appuntamenti culturali e artistici.
Titolo
Instagram
Menu

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi